tre/PARETI

prodotto confezionato il 19/04/2013 per lecconotizie.com - senza data di scadenza

 

 

Ogni casa si racconta tra le sue mura! Il piacere di personalizzare il propri ambienti non si ferma ad un meraviglioso arredare e ad una scelta accurata di un divano con o senza chaise longue, una composizione tv “a bussolotti” o “a spalla”, un letto in legno o in tessuto o un tappeto a pelo lungo o corto, ma si imprime anche su ciò che più li rappresenta: le pareti.

Il vivere quotidiano, il “living”, si riscopre in pochi ma accurati accorgimenti e idee creative anche sul contenitore e  non solo sul contenuto usando una fantasia dalle infinite possibilità.

E allora cosa c’è di meglio che parlare di sé su intere superfici verticali.

C’è chi sceglie di circondarsi di pareti bianche per la pigrizia o il poco coraggio di osare con il colore, c’è chi invece, preso dall’ indecisione di un blu o un giallo, dipinge tutte le pareti a disposizione rischiando di trovarsi in un cubo di Rubik piuttosto che in un appartamento.

C’è chi ha paura di far soffrire un muro conficcandogli un chiodo per un quadro chi invece ha ridotto la parete ad un formaggio svizzero.

Ecco allora osiamo e calmiamoci!

Rispettando il bianco latte e il formaggio svizzero credo che la strada giusta sia trovare un giusto equilibrio tra le due strade.

Partendo dal presupposto che una parete possa essere ritinteggiata e dello stucco possa fare dei miracoli di “chirurgia plastica” mi piacerebbe vivere o essere ospite in una casa che mi metta a mio agio e dove non sembri (viste le pareti candide e anonime)che un trasloco  sia appena avvenuto.

Le pareti hanno sempre rappresentato un elemento chiave delle abitazioni, da decorare e risaltare nelle loro fondamentale funzioni di racchiudere gli spazi quotidiani dell’uomo. Fin dai tempi passati magnifici mosaici, trompe d’oeil e affreschi trovarono posto sulle superfici, accompagnati da preziosi arazzi e carte da parati in pregiata carta cinese. Le mura divengono così il fulcro estetico di ogni casa, ispirazione per un arredamento pensato e accurato che prende forma da colori e decorazioni, completando così uno stile unico e personale.

 

METTETEVI ALL’OPERA…ecco alcuni spunti

 




1/Carta da parati

 

La buona, vecchia carta da parati è ritornata più carica che mai e questa volta indossa colori sgarcianti, fantasie “Pop” o eleganti, classiche, moderne o vintage e soprattutto ha una freschezza maggiore rispetto a quella della casa di nonni e ziette.

La carta sta avendo tanto successo soprattutto nelle giovani coppie, che la scelgono per tutta la casa spesso ponendo particolare attenzione per la camera dei bambini, non soltanto per renderle più colorate e allegre, ma soprattutto perché se vinilica e di buona qualità è resistente e lavabile.

 

2/Giochi di cornici

 

 

Una soluzione originale e fresca può essere riempire una parete con vecchie e nuove cornici, trovate in soffitta e acquistate nuove di zecca. L’importante che siano molto diverse una dall’altra, l’importante che siano di stili diversi e dimensioni varie. Si possono lasciare dei loro colori originali ma se si vuole avere un effetto più elegante e meno “Pop” il trucco sta nel verniciarle con una bomboletta spray dello stesso colore. Una volta pronte le cornici e una volta riempite con fotografie di famiglia o scampoli di tessuti di varie fantasie armatevi di martello e chiodi e posizionatele in modo molto casualesulla parete, senza allineamenti e senza metro alla mano.

Un consiglio…evitate questa operazione in tarda serata o la domenica mattina…i vicini non apprezzeranno!

 

 

 

 

 

3/Maxi decupage su parete

 

 

Per chi vuole fare una pazzia in un angolo di casa consapevole che la cosa sarà destinata a durare quanto un tatuaggio (l’operazione di rimozione può essere dura e faticosa) si può pensare ad un maxi decupage su parete.

Sfogliate riviste e giornali di moda, di viaggi, di motori o settimanali vari alla ricerca di immagini che più vi piacciono (o che abbiano delle analogie per tema, colore o in relazione all’ambiente in cui andranno inserite) una volta trovato il materiale armati di pennello, colla per tappezzeria o vinavil iniziate a incollare una accanto all’altra le immagini prestando attenzione che aderiscano perfettamente alla parete ed evitando bolle d’aria o grinze…fate asciugare il tutto e passate una vernice protettiva  lucida o opaca su tutto il lavoro eseguito precedentemente.

L’effetto sarà veramente scenografico e creativo ma attenzione…evitate grandi superfici.

 

 

 

 

 

Livingamente… la casa parla anche con le pareti…dategli voce!

servizi

wedding
wedding
bomboniere
bomboniere
arredo e spazio
arredo e spazio
comunicazione
comunicazione
fotografia
fotografia
la rubrica
la rubrica
contaminazioni
contaminazioni

progetti

calendarioL'AMO3/2018
calendarioL'AMO3/2018
siamo nati in salita
siamo nati in salita
"R"diRancio
"R"diRancio
take a smile/trittico
take a smile/trittico
mani
mani
pollice verde
pollice verde
memoria n°1
memoria n°1
alcunivolti moltivolti
alcunivolti moltivolti